DIVORZIO DUCATI-ALTHEA: CHI METTEVA I SOLDI PER CORRERE? CHI HA RAGIONE?

420827_329146877128802_100001004788646_942740_501578237_n.jpgGenesio Bevilacqua ha sempre professato la sua “indipendenza da Ducati” con il suo team Althea Racing dando il merito delle vittorie al talento di Carlos Checa e dicendo che la 1098R era comunque svantaggiata dal regolamento.

Nel 2012 in pochi hanno notato che nonostante il nome del team sia rimasto il medesimo “Althea Racing AR” la scritta Althea (impresa di proprietà di Genesio Bevilcqua) non è più comparsa sulle carenature sostituita da SNAI, TIM (sponsor portato da Ducati) e Unibat (sponsor storico del team).

A questo punto la domanda seguente è: chi metteva i soldi per correre? Se li metteva Bevilacqua perchè la scritta Althea è sparita dalle carenature? Più facile pensare li mettesse Ducati, no?

Ad avvalorare questa tesi arriva il nuovo colore della 1098R che passa da bianco/blu (2011) a bianco/rossa (2012) e l’ingaggio di Checa dal 2012 totalmente coperto da Ducati.

Facciamo un salto “ipotetico” al 2013. La Ducati deve correre con la 1199 Panigale e inizia i test con Ducati Althea ma, dato che mette la maggioranza del budget, chiede di nominare il team “Ducati Team” escludendo il nome Althea. Bevilacqua non ci sta perchè si vede “assorbire” totalmente da Ducati e rompe l’accordo?

La verità probabilmente non la sapremo mai, sappiamo che questioni economiche hanno provocato il divorzio…

DIVORZIO DUCATI-ALTHEA: CHI METTEVA I SOLDI PER CORRERE? CHI HA RAGIONE?ultima modifica: 2012-10-27T15:45:14+00:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo